Condannato per usura, confiscati beni per 500mila euro

115 Visite

I finanzieri di Taranto hanno eseguito un provvedimento di confisca di beni per un valore complessivo di oltre 500mila euro nei confronti di un uomo di 58 anni e della moglie, entrambi di Lizzano, nel Tarantino.

L’uomo è stato in passato condannato per associazione per delinquere finalizzata all’usura. Il provvedimento firmato dalla giudice Patrizia Todisco è arrivato dopo che i militari hanno accertato una “netta sproporzione tra i beni a loro riconducibili” alla coppia e “i redditi dichiarati”. Su un conto corrente intestato alla donna sono state trovate disponibilità pari a 533mila euro derivanti “dallo svincolo di tre polizze vita originate con denaro proveniente dall’attività usuraria” dell’uomo.

Promo