Rapina sulla Corato-Altamura ai danni di ambulanti. Montaruli: “Situazione gravissima, politica assente”

104 Visite

Un’altra rapina ai danni di ambulanti andriesi, questa mattina, verso le ore 5 sulla tristemente nota Corato-Altamura.

Ambulanti andriesi intenti a frequentare il mercato del sabato ad Altamura. Gli ambulanti, che occupavano un furgone caricato di merce di abbigliamento uomo, sarebbero stati affiancati da malviventi che hanno loro di scendere dal mezzo e pare siano anche stati picchiati perché gli aggrediti hanno accennato ad una reazione per evitare la rapina. Mentre giungono ulteriori elementi e particolari su come si sia svolta l’azione dei malviventi arriva immediata la reazione del Sindacalista Savino Montaruli di CasAmbulanti, portato immediatamente a conoscenza di quanto accaduto ai commercianti andriesi.

Montaruli ha dichiarato: «Siamo davvero ad un punto di massima allerta. Da anni, da decenni denunciamo la pericolosità di quella strada che è frequentatissima dagli ambulanti che si recano ai mercati della Puglia, Altamura, Gravina ma anche della Basilicata, Matera e moltissimi mercati in quella Regione.

Siamo vicini agli amici ambulanti che hanno subito la rapina, l’aggressione e la violenza dei malviventi ed auguriamo una pronta guarigione a chi ha subito quelle inaudite violenze. Alle Istituzioni diciamo che la fiducia da tempo si sta affievolendo progressivamente e non lo abbiamo mai nascosto. Nessuno si occupa degli Ambulanti, anzi non sono rappresentati nelle Prefetture quindi spesso neppure si conoscono i problemi di una categoria che è sempre a rischio e che rappresenta 180mila Imprese in Italia di cui 18mila nella sola Puglia. E’ inaudito tutto questo e le Istituzioni ne escono sconfitte così come anche la politica si dimostra sempre più inetta, autoreferenziale e lontana dai problemi della gente. Ci sentiamo soli, siamo delusi ed amareggiati. Andiamo avanti con le sole nostre forze ma se dovesse capitare il peggio non vogliamo nessuno a fare da cerimoniere. Questo sia chiaro – conclude amaramente ma con la nota chiarezza e decisionismo il leader sindacale pugliese Montaruli di CasAmbulanti e UniPuglia.

Promo