Di Gregorio (PD): “I lavoratori ex Ilva in amministrazione straordinaria non vanno lasciati soli”

89 Visite

“I lavoratori ex Ilva in amministrazione straordinaria non possono essere lasciati soli”. Lo afferma il consigliere alla regione Puglia Vincenzo Di Gregorio (Pd).

“Questi dipendenti -continua- stanno pagando un prezzo elevato per una transizione che stenta a realizzarsi e che, purtroppo, appare ancora lunga”. Acciaierie d’Italia ha chiuso il bilancio 2020 con un perdita di 265 milioni. “Un dato – prosegue il consigliere regionale – che deve farci riflettere e convincerci, ancora di più, sulla necessità di chiudere con un passato industriale che ha esaurito la spinta propulsiva e che ci lascia un’eredità di devastazione ambientale e danni alla salute di operai e cittadini”.

“Questo processo, però -aggiunge l’esponente Pd- va governato affinché non siano ancora una volta i tarantini ed il territorio ionico a pagare il prezzo piu’ alto. La vicenda degli ex Ilva in As, in tal senso, è emblematica. Occorre riconvertire queste professionalità e creare le condizioni utili a canalizzarle in altre attività. In parallelo vanno chiariti gli aspetti che attengono la durata della cassa integrazione e altre questioni di natura più strettamente salariale”.

“Queste problematiche sono già note alla Regione Puglia -conclude Di Gregorio- un incontro specifico si è già svolto a maggio presso la task force regionale. Il confronto va ripreso con urgenza e su questo chiederò la convocazione di una nuova riunione, che tracci un percorso certo per la risoluzione delle problematiche dei lavoratori ex Ilva in amministrazione straordinaria”.

Promo