Omofobia, identificati aggressori titolare bar nel Leccese

94 Visite

Rintracciati e identificati gli uomini di Leverano che la notte tra il 24 e il 25 agosto scorsi, hanno aggredito prima verbalmente e poi fisicamente, Antonio Paladini, 42 anni del posto, titolare del bar gay friendly, Barattolo Sud. L’esercente, che già in passato aveva subito aggressioni verbali dai parte dei tre, non aveva mai denunciato.

L’altra notte però la situazione è degenerata ed è stato necessario l’intervento di altri esercenti vicini che hanno messo in salvo la vittima. Gli aggressori, in evidente stato di alterazione alcolica, hanno proferito parole ingiuriose dichiarandosi fascisti, davanti all’invito della vittima di lasciare il locale, sono passati dalle parole alle mani.

Due degli aggressori sono di Leverano, si tratta di un imprenditore di 65 anni e di un pensionato di 71 anni, il terzo invece è salentino e residente nel nord Italia, agente della penitenziaria di 50 anni. A loro gli agenti della Digos sono arrivati rapidamente grazie alla denuncia ma anche alle numerose testimonianze e alla forte collaborazione dell’intera cittadinanza leveranese che ha preso le distanze dall’episodio in maniera unanime e coesa. Nelle prossime ore saranno ufficializzati i provvedimenti e le denunce a loro carico.

Promo