A nuoto da Santa Maria di Leuca a Marina di Andrano per promuovere i diritti dei disabili

224 Visite

È dal 2006 che con le sue iniziative si dedica alla promozione dei diritti delle persone con disabilità.
Stiamo parlando del nuotatore campano di 56 anni, Salvatore Cimmino, che ha una gamba amputata a metà del femore.

Sabato 28 agosto sarà a Santa Maria di Leuca, nel leccese, dove alle ore 9:00 darà inizio ad una traversata a nuoto che si concluderà con l’arrivo intorno alle ore 16:00 sulla spiaggia libera, attrezzata anche per le persone con disabilità, che si trova a Marina di Andrano.

Durante il percorso della traversata Cimmino non sarà solo. Sarà supportato da un gruppo di assistenza nuotatori di fondo.

Sarà presente anche la Capitaneria di Porto – Ufficio Locale Marittimo Leuca e la Lega Navale Italiana. Prevista anche la partecipazione dell’Università del Salento presente con la propria imbarcazione “Pelacia”.

Questa tappa salentina è la dodicesima del progetto che Salvatore Cimmino ha iniziato il 7 maggio a Ventimiglia e che concluderà a Trieste sabato 9 ottobre.

Mimmo Spadavecchia

Promo