Riprende l’attività fieristica a Bari, dall’1 settembre il Salone Internazionale del Restauro

85 Visite

Riapre alle attività fieristiche la Fiera del Levante di Bari ospitando dall’1 al 3 settembre ‘Restauro in Tour’, l’edizione 2021 del Salone Internazionale del Restauro, il più importante evento al mondo dedicato all’Economia, Conservazione, Tecnologie e Valorizzazione dei Beni Culturali e Ambientali.

Organizzata da Nuova Fiera del Levante e Ferrara Fiere Congressi in partnership con Assorestauro, sarà una delle prime manifestazioni fieristiche a svolgersi nuovamente “in presenza” tra spazi espositivi, momenti convegnistici e incontri ‘business to business’ con delegazioni internazionali, il tutto in assoluta sicurezza e nel rispetto degli ultimi protocolli sanitari relativi alle manifestazioni fieristiche.

‘Restauro in Tour’ sarà una manifestazione “live&digital”, con una piattaforma digitale a supporto di visitatori ed espositori che amplierà le possibilità di relazioni e collaborazioni. Ogni giorno previsti centinaia di incontri ‘B2B’, sia in presenza che virtuali, con gli espositori che potranno contare su una piattaforma digitale gestita direttamente dall’Agenzia ICE, per sviluppare relazioni commerciali a livello internazionale con gli operatori esteri che non potranno partecipare in presenza all’evento. Inoltre, nelle sale convegni si susseguiranno incontri di livello internazionale, workshop e seminari, alcuni dei quali con crediti formativi riconosciuti dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Bari. Con ‘Restauro in Tour’, iniziativa di ‘Restauro Made in Italy’ -il progetto sostenuto da Maeci e Agenzia ICE e attivo dal 2019 nel promuovere l’eccellenza del restauro italiano nel mondo-, è la prima volta dal 1991 che il Salone Internazionale del Restauro è organizzato lontano dall’Emilia Romagna. Al centro di ‘Restauro in Tour’ il tema dell’internazionalizzazione, con la partecipazione di numerose delegazioni straniere che avranno modo di dialogare con gli operatori italiani attraverso B2B, workshop e seminari.

Le delegazioni di Arabia Saudita, Azerbaijan, Cuba, Israele, Libano e Turchia, presenteranno alle aziende espositrici le esigenze, in termini di know how e materiali, per le attività di restauro in programma nei rispettivi paesi. Molto attesa la partecipazione dell’Albania in qualità di ‘partner country’: la presenza della Ministra della Cultura albanese Elva Margariti e di una delegazione di operatori sugella la collaborazione italo-albanese nel settore del restauro e del recupero del patrimonio costruito.

Parallelamente all’evento fieristico, da oggi al 4 settembre, ha luogo anche la “Restoration Week” organizzata da Agenzia ICE e Assorestauro, un itinerario tra le eccellenze del restauro italiano con la visita, sia in presenza che in live streaming, ai principali cantieri di restauro di Napoli, Pompei e Matera. Durante queste giornate, esperti internazionali del settore avranno modo di confrontarsi, conoscere e approfondire le tecniche e le metodologie del restauro italiano direttamente sui cantieri.

Importante la partecipazione del ministero della Cultura con un prestigioso spazio espositivo dove saranno presenti i propri Istituti più rappresentativi e col Segretariato Regionale per la Puglia che ha curato il ricco calendario convegnistico (circa 30 gli incontri in programma): previsto un focus sui più pregevoli restauri realizzati in Puglia oltre che il coinvolgimento di affermate personalità del settore e aziende del Mezzogiorno a cui sarà dedicata un’ampia area espositiva.

Promo