Green pass, si estende l’obbligo. Intanto monta la protesta, manifestazione non autorizzata anche a Bari

93 Visite

Con l’inizio del mese di settembre è scattata l’estensione dell’obbligo del Green pass anche per chi viaggia in aereo e sui treni ad alta velocità, Intercity e Intercity Notte. Le proteste già viste nei giorni scorsi nelle piazze potrebbero raggiungere anche le stazioni ferroviarie.

Gruppi di persone contrarie all’obbligo di esibire la certificazione verde si organizzano su Telegram e altri canali social per bloccare le stazioni. “Non ci fanno partire con il treno senza il passaporto schiavitù? Allora non partirà nessuno”, si legge in un volantino diffuso sul web, secondo cui sarebbero oltre 50 le città in Italia (tra cui Bologna, Napoli, Torino, Bari, Reggio Calabria) dove potrebbero essere organizzate le proteste oggi pomeriggio.

La certificazione verde è necessaria, tra l’altro, anche per viaggiare con treni Intercity, Intercity Notte e alta velocità, aerei, navi e traghetti per servizi di trasporto interregionale (con l’eccezione di quelli per i collegamenti nello Stretto di Messina).

Promo