Bagnante salva a Brindisi tartaruga infilzata a un amo

108 Visite

Un bagnante intento a raccogliere i rifiuti spiaggiati sulla costa brindisina, ha tratto in salvo una piccola tartaruga Caretta caretta in difficoltà a causa di un amo conficcato in bocca. L’uomo, nel raccogliere una bottiglia di plastica che galleggiava vicino alla battigia, si è accorto della presenza di una lenza legata all’oggetto, all’estremità della quale vi era l’amo ingoiato dalla tartaruga.

A prestare le cure all’animale è stato il personale della vicina Oasi di Torre Guaceto. La tartaruga è stato prelevata dall’acqua e condotta nel Centro di recupero tartarughe marine di Torre Guaceto e qui affidato alle cure del veterinario.

Promo