“Ad Altamura la città cade a pezzi”. Il Sindaco si dimette, Forza Italia Giovani organizza un sit-in

111 Visite

Il giorno 9 Agosto 2021, il Sindaco di Altamura Rosa Melodia, ha revocato per l’ennesima volta la giunta comunale. La Città è allo sbando: interi quartieri abbandonati, marciapiedi impraticabili infestati da erbacce e invasi da serpenti e ratti, periferie ridotte a discariche, rotatorie abbandonate al loro destino, gare clandestine nei diversi quartieri e campetti comunali diventati terra di nessuno.

𝗔 𝗰𝗶𝗼̀ 𝘀𝗶 𝗮𝗴𝗴𝗶𝘂𝗻𝗴𝗲 𝗹𝗼 𝘀𝘁𝗮𝘁𝗼 𝗶𝗻 𝗰𝘂𝗶 𝘃𝗲𝗿𝘀𝗮 𝗶𝗹 𝗻𝗼𝘀𝘁𝗿𝗼 𝗯𝗶𝗴𝗹𝗶𝗲𝘁𝘁𝗶𝗻𝗼 𝗱𝗮 𝘃𝗶𝘀𝗶𝘁𝗮: 𝗶𝗹 𝗰𝗲𝗻𝘁𝗿𝗼 𝘀𝘁𝗼𝗿𝗶𝗰𝗼. 𝗩𝗶𝗰𝗼𝗹𝗶 𝗱𝗶𝘃𝗲𝗻𝘁𝗮𝘁𝗶 𝗽𝗶𝘀𝘁𝗲 𝗽𝗲𝗿 𝗴𝗮𝗿𝗲 𝗻𝗼𝘁𝘁𝘂𝗿𝗻𝗲 𝗲 𝗰𝗹𝗮𝘂𝘀𝘁𝗿𝗶 𝘃𝗲𝗿𝗲 𝗲 𝗽𝗿𝗼𝗽𝗿𝗶𝗲 𝗽𝗶𝗮𝘇𝘇𝗲 𝗱𝗶 𝘀𝗽𝗮𝗰𝗰𝗶𝗼.

Gli abitanti del borgo antico sono allo stremo. Le autorità e la politica sono a conoscenza di quanto succede. Dall’ultima revoca sono passati quasi 30 giorni. Giorni di assoluto silenzio da parte dei
consiglieri di maggioranza e dei rispettivi partiti. Inoltre, come da noi denunciato, il Comune di Altamura è stato diffidato dal Prefetto di Bari per la mancata approvazione dell’assestamento di bilancio. Un epilogo grave, gravissimo che va a confermare lo stallo politico amministrativo.

Poi, ieri, il colpo di scena: la Sindaca si è presentata nel Massimo Consesso cittadino dimissionaria: “E’ una decisione sofferta ma è frutto di una riflessione dopo un percorso di confronto“; ha detto. “Mi ritrovo di fronte ad alcune persone della mia maggioranza – ha aggiunto – che non vogliono continuare un percorso”. La sindaca ha preso atto del venir meno dei numeri per la prosecuzione dell’attività di governo e di questo ha accusato 5 consiglieri comunali, i 2 di Italia in Comune e 3 del Partito democratico di cui ha fatto i nomi (Alessandro Cornacchia, Marica Longo, Marco Rifino).

“Io oggi non ho i numeri per poter continuare questa amministrazione. Prendo atto della mancanza di queste condizioni che mi portano a dover concludere un lavoro che si è cominciato. Mi dimetto perché non ho più i numeri per andare avanti“, ha tratto le sue conclusioni.

Forza Italia Giovani da tempo aveva chiesto le dimissioni del primo cittadino. Lo stesso sit – in, che si è svolto ieri poco prima del Consiglio Comunale, chiedeva maggiore chiarezza sugli ultimi avvenimenti. Le motivazioni della scelta, esplicitate durante la seduta di ieri, fanno emergere un quadro inquietante. Con parole pesanti e gravi, il sindaco Melodia ha accusato alcuni consiglieri di maggioranza facendo nomi e cognomi con relative accuse.

Promo