Cocaina occultata in un box, arresto dei “Falchi” al quartiere Tamburi di Taranto

106 Visite

Scattata ieri l’ennesima operazione antidroga eseguita dai Falchi della Squadra Mobile di Taranto incentrata sul rintracciamento nella zona periferica del capoluogo jonico, nel quartiere Tamburi, le attività illecite di traffico e spaccio di droga. L’azione investigativa messa a segno dal nucleo speciale di polizia ha portato al ritrovamento di un cospicuo quantitativo di sostanza stupefacente, del tipo cocaina, astutamente occultato all’interno di un box.

Penetrati nel locale, i Falchi, dopo una certosina perquisizione, hanno rinvenuto nella tappezzeria di un sedile nell’abitacolo di un’automobile due involucri di cellophane minuziosamente sigillati con nastro isolante nero contenenti complessivamente 30 grammi di cocaina. Oltre alla sostanza stupefacente, nel sedile era celato anche tutto il necessario per il confezionamento e lo smercio al dettaglio delle dosi di droga per rifornire il bacino degli assuntori del circondario. Colto in flagranza di reato al momento del suo arrivo nelle adiacenze del box per rifornirsi dello stupefacente, nell’auto del pusher i Falchi hanno rinvenuto altro materiale utile al confezionamento della cocaina.

Il 48enne tarantino, intestatario del contratto di locazione del box, servito come deposito ideale per l’occultamento della droga da destinare alla sua attività di spaccio, è un pregiudicato già noto alle forze dell’ordine, oltreché, uno spacciatore di vecchia data. Caduto nella rete imbastita dai poliziotti, il pusher finito in manette, è tratto in stato di arresto e condotto dinanzi agli inquirenti per espletare le azioni di rito.

Promo