Due rari esemplari di anatra marmorizzata a Torre Guaceto

175 Visite

L’anatra marmorizzata, i cui avvistamenti sono molto rari in Italia, è arrivata nella riserva naturale di Torre Guaceto (Brindisi): alcuni giorni fa l’avvistamento di due esemplari che si sono stabiliti in uno dei chiari d’acqua della riserva. L’anatra marmorizzata è stata classificata come “vulnerabile” nell’ambito della lista rossa mondiale redatta da BirdLife International. In Europa questa specie è inclusa tra quelle di prioritario interesse conservazionistico ed è stata oggetto di un piano d’azione di tutela internazionale.

Quello di Torre Guaceto è il secondo avvistamento registrato in Puglia ed il primo di una coppia. Gli esperti biologi faunisti del consorzio spiegano che le ragioni dell’approdo dei due esemplari in riserva sono legate alle ottime condizioni di salute della palude di Torre Guaceto. Elemento che inorgoglisce l’ente dato che il chiaro d’acqua scelto dalla coppia è il frutto di un importante intervento di ingegneria naturalistica realizzato dal consorzio per il ripristino della palude in un’area distrutta attraverso bonifica negli anni ’30-’40. La coppia ormai stanzia in riserva da circa una settimana e ora potrà decidere di migrare verso l’Africa per lo svernamento per poi tornare per la stagione degli accoppiamenti o di rimanere e poi mettere su famiglia. A Torre Guaceto potrebbe nascere una nuova colonia dell’anatra marmorizzata.

Il personale dell’ente sta monitorando quotidianamente le attività dei due esemplari e intanto è al lavoro su un progetto per l’ampliamento della palude e la diversificazione degli habitat, in modo tale da ottenere una zona umida sempre più accogliente ed adatta alla vita di un maggior numero di specie animali.

Promo