Schiacciato da materiale edile, operaio 39enne di Gravina morto sul lavoro in Basilicata

98 Visite

Il 39enne Cosimo Tritto di Gravina in Puglia (Ba) è morto mentre svolgeva il suo lavoro in un’azienda di laterizi a Genzano di Lucania (Pz). L’uomo, da una prima ricostruzione, sembra sia rimasto schiacciato da materiale laterizio cadutogli addosso, per cause in corso di accertamento.

È stato soccorso dai colleghi e di lì, con l’ausilio di una eliambulanza, è stato trasferito dal personale del 118 all’ospedale San Carlo di Potenza, dov’è morto. Il 39enne lascia moglie e tre figli. Sulla dinamica dell’incidente sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri e degli ispettori della Asp (azienda sanitaria della provincia di Potenza).

“Purtroppo apprendiamo della scomparsa di un figlio della nostra terra, un nostro giovane concittadino morto a causa di un incidente sul lavoro a Genzano, in una ditta presso la quale lavorava”, ha scritto sui social il sindaco di Gravina, Alesio Valente. “In questi momenti la rabbia e lo scoramento prendono il sopravvento, perché si pensa ad una famiglia spezzata dal dolore, ad una vita che si è consumata proprio lì, dove con tanta fatica ci si guadagna il pane – ha concluso Valente -. Che il cordoglio possa raggiungere i cari di questo nostro ragazzo, attraverso l’abbraccio di tutta la nostra Comunità”.

Promo