Elezioni comunali, Di Maio in Puglia. “Scegliere bene i sindaci per non sprecare fondi del Pnrr”

88 Visite

“Abbiamo di fronte una nuova epoca che sta per iniziare dopo questa pandemia, ci sono 230 miliardi di euro da spendere, 25 miliardi del piano nazionale di ripresa e resilienza sono già arrivati a luglio, molti di questi soldi sono nelle mani dei sindaci e dei presidenti di Regione”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Di Maio a Cerignola (Foggia).

“La capacità di spesa di questi fondi o la capacità di sprecarli dipenderà da chi eleggiamo a capo dei nostri Comuni, dipenderà dalle capacità dei Consigli comunali e delle Giunte comunali; quindi la responsabilità è in mano ai cittadini quando andranno a votare ad ottobre – ha specificato Di Maio -. I cittadini potranno votare per i sindaci che spendono quei soldi nella direzione giusta oppure, sostanzialmente, rischiano di minare la credibilità della loro città, del loro Paese, dell’Europa. E, vi ricordo, questi sono più soldi del Piano Marshall del dopoguerra, stiamo parlando di una quantità incredibile di fondi su cui tutti quanti vogliono mettere le mani”.

Secondo Di Maio, “occorre portare a capo dei Comuni degli amministratori in grado di spendere non solo i fondi del Pnrr ma anche i nuovi fondi di Rigenera Italia, quelli per i Comuni per la messa in sicurezza energetica e ristrutturazione energetica degli edifici pubblici”. “Ci sono – ha precisato – i fondi del super bonus che vanno alle famiglie, ma le pratiche le fanno i Comuni e bisogna fare in fretta. Ci sono i fondi del nuovo calcolo della destinazione dallo Stato centrale ai Comuni delle risorse, abbiamo finalmente superato il meccanismo odioso della spesa storica che impediva ai Comuni di avere i fondi al Sud quando non avevano servizi e, quindi, non risultavano meritevoli di più risorse. Questo ha creato disparità tra i Comuni del sud e altre parti d’Italia”, ha concluso.

Promo