Decaro: “Per la scuola lo scaglionamento degli orari è l’unica soluzione”

79 Visite

“Con il 90% dei vaccinati nella nostra città, mantenendo il distanziamento, utilizzando la mascherina nei luoghi dove c’è assembramento e con l’organizzazione delle scuole, credo che questa volta dovrebbe andare bene. Ci stiamo mettendo alle spalle questa emergenza sanitaria”. Lo ha detto il sindaco di Bari, Antonio Decaro a margine dell’inaugurazione dell’anno scolastico in una scuola della città.

Rispondendo ai giornalisti sul differimento degli orari di ingresso e uscita per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado dell’area metropolitana di Bari, il primo cittadino ha commentato: “Credo che in questo momento il prefetto (di Bari Antonia Bellomo, ndr) abbia fatto l’unica scelta che si potesse fare”.

“Le aziende di trasporto potevano aumentare un certo numero di mezzi prendendo in fitto acquistandoli per il primo turno ma non riuscivano a raddoppiare il numero dei mezzi e quindi hanno chiesto di scaglionare gli orari -ha aggiunto- adesso aspettiamo le prime settimane, capiamo come si riassetta il tutto. È chiaro che è interesse di tutti non cambiare l’organizzazione non solo delle scuole ma anche delle famiglie però se l’unica possibilità è questa cioè spostare di un’ora e mezza l’ingresso e l’uscita per evitare assembramenti sui mezzi di trasporto, è l’unica cosa da fare”.

“Nella mia città non abbiamo avuto per il trasporto urbano particolari problemi ma siamo stati fortunati ad acquistare 23 mezzi in più che ci hanno permesso di raddoppiare le corse dedicate alle scuole -ha continuato- per i mezzi extraurbani non tutti ce la possono fare ad aumentare le corse la mattina”.

Per Decaro “in questo momento mi sembra l’unica possibilità. Capiremo nei prossimi giorni anche con i dirigenti scolastici e sindacati, con il coordinamento della Prefettura se si potrà tornare a un orario unico”.

Promo