Soldi prestati a tassi del 166%, indagate due persone per usura

146 Visite

Prestava denaro a imprenditori in difficoltà applicando tassi di interesse anche del 166%. Per questo Shkelzen Pronjaj oggi è stato raggiunto da una ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita dagli agenti della Divisione anticrimine e squadra mobile di Lecce. Con l’uomo è indagata una 31enne ritenuta responsabile di usura continuata aggravata in concorso ed estorsione.

Ai due sono stati sequestrati beni per un valore complessivo di circa 65mila euro. L’uomo, nell’ambito dell’operazione Final Blow, è stato già arrestato perché considerato componente di un’associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. In seguito la sua posizione è stata approfondita ed è stata eseguita a suo carico la misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di residenza e della misura di prevenzione patrimoniale del sequestro, ai fini della successiva confisca, dei beni mobili e immobili per un valore di circa 250mila euro.

Promo