Tap, a Lecce il giudice è in aspettativa. Rinviato a gennaio il processo ai vertici della società

79 Visite

È stata rinviata al 14 gennaio 2022 l’udienza prevista oggi davanti al Tribunale monocratico di Lecce del processo a carico di 18 persone, tra le quali i vertici della multinazionale Tap (Trans Adriatic Pipeline) e i rappresentanti legali delle ditte incaricate dei lavori, più come persona giuridica la stessa società che è stata impegnata nella realizzazione del gasdotto, proveniente dal Mar Caspio e dall’Azerbaijan con approdo a Melendugno.

La giudice Silvia Saracino che presiedeva il Tribunale si è messa in aspettativa ed è stata sostituita dalla collega Bianca Todaro. Già la prima udienza quella dell’8 maggio 2020 venne annullata a causa del covid. Nei mesi successivi 3 udienze su 5 sono state annullate. Le uniche che si sono tenute sono state quelle del 29 gennaio e del 9 aprile scorsi. Tra i reati contestati, a vario titolo, ci sono il deturpamento di bellezze naturali, il danneggiamento, la violazione del testo unico in materia edilizia, l’inquinamento idrico.

Il processo sarebbe dovuto ripartire con l’ascolto dei testimoni citati dal pubblico ministero e in particolare di quattro ufficiali di polizia giudiziaria del Nucleo operativo ecologico dei carabinieri. Il calendario prevedeva udienze oggi e poi l’8, il 22 e il 29 ottobre e il 12 e il 26 novembre.

Ora il processo dovrebbe riprendere il 14 gennaio, con seconda udienza prevista il 28 dello stesso mese. “Avvilente la giustizia a doppia velocità”, commenta il Comitato No Tap. “Basta considerare che, nel contempo, alcuni processi contro chi lo scempio ha cercato di fermarlo sono già in appello, e che in questo mese i processi a carico dei No Tap sono 2, con oltre 50 persone a giudizio. Per noi ultimi non esiste il covid o qualunque altro impedimento, visto che le sentenze per 92 persone sono già state emesse in piena pandemia”. Secondo quanto si apprende da fonti legali anche questo rinvio, come quello del 9 aprile scorso, fa decorrere comunque i termini di prescrizione.

Promo