Trasporti, Lega: “Inaccettabile Salento fuori da Alta velocità”

75 Visite

“È inaccettabile che il Salento venga tagliato fuori dalla realizzazione dell’Alta velocità nel quadro del corridoio Baltico-Adriatico, serve assolutamente rivedere questa decisione e comprendere all’interno del progetto anche Brindisi e Lecce”. Lo dichiarano in una nota i parlamentari pugliesi della Lega, il senatore e segretario regionale Roberto Marti e la deputata Anna Rita Tateo, insieme con il capogruppo in Consiglio comunale a Brindisi, Ercole Saponaro.

“Un problema -sostengono- che è figlio della riforma Delrio, che ha causato l’accorpamento dell’autorità portuale di Brindisi con quella di Bari e rende quindi impossibile inserire Brindisi nel progetto perché prima servirebbe avere due autorità portuali com’era in origine”.

“Come Lega -concludono- seguiamo la vicenda da vicino e abbiamo chiesto anche un incontro al sindaco di Brindisi per offrire la nostra disponibilità ad intervenire per poi ufficialmente incontrare il viceministro Morelli e cercare di modificare il progetto del corridoio Baltico-Adriatico fino a Lecce e comprendendo Brindisi”.

Promo