Scuola, Taranto: lezioni in ospedale per i bambini ricoverati in Oncoematologia

115 Visite

Oltre alla ripresa delle lezioni oggi nella totalità degli istituti scolastici di Taranto e provincia, è ripartita anche la scuola nell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto. Si tratta delle lezioni che, grazie ad un accordo tra Ufficio scolastico regionale, Asl Taranto e Comune di Taranto, vengono impartite da tre insegnati appositamente distaccati, ai piccoli del reparto di Oncoematologia pediatrica.

Il sindaco Rinaldo Melucci e l’assessore comunale alla Istruzione, Deborah Cinquepalmi, si sono recati in visita nel reparto. Per il primario Valerio Cecinati, “per i bambini ricoverati, o che effettuano delle terapie in ospedale, e per i loro genitori, poter studiare significa avere un momento di normalità e anche di speranza. Oltre a garantire ai piccoli il diritto a conoscere e apprendere in ospedale, nonostante la malattia, e garantire una continuità didattica, studiare -ha detto Cecinati- è anche un valido aiuto psicologico per affrontare la malattia”.

Per Vito Alfonso, dirigente Ufficio scolastico provinciale di Taranto, l’ex provveditorato agli Studi, “la scuola non viene trascurata e la scuola non trascura i bambini e i ragazzi ricoverati o che effettuano le terapie in ospedale”. “Da parte nostra -ha aggiunto-viene garantita la massima disponibilità per permettere lo svolgimento di questo servizio nel migliore dei modi. Anche ai medici del reparto diamo ampia assicurazione che siamo a disposizione in qualsiasi momento per ogni necessità che possa occorrere”.

Infine per il sindaco di Taranto, Melucci, “abbiamo sostenuto sin dall’inizio il progetto della scuola in ospedale perché eravamo coscienti di garantire un diritto inalienabile, anche nelle condizioni più difficili”.

Promo