Hanno rapinato una prostituta e una stazione di servizio. Uno ai domiciliari e l’altro ricercato

86 Visite

Prima la rapina ai danni di una prostituta e di un suo cliente a Lecce, il giorno dopo quella in una stazione di servizio a Copertino (Lecce) e un mese più tardi altro colpo in una stazione di servizio a Salice Salentino (Lecce).

Due gli indagati per i colpi avvenuti tra il 10 luglio e il 9 agosto scorsi: un 56enne della provincia di Taranto, finito ai domiciliari, e un leccese che è riuscito a sottrarsi all’arresto ed è ricercato. L’ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal gip del tribunale di Lecce sulla base degli elementi raccolti dagli agenti della Squadra mobile salentina.

Fra i gravi indizi di colpevolezza, ci sono i fotogrammi estratti dei video registrati dalle telecamere delle stazioni di servizio.

Promo