Anche Triggiano ha la Tac, la terza installata in provincia di Bari

417 Visite

Una nuova Tac è entrata in funzione nel presidio Post acuzie di Triggiano, si tratta della terza apparecchiatura che viene installata in provincia di Bari, dopo quella attiva al Di Venere di Bari e nell’ospedale di Molfetta. “Tre passaggi importanti -fanno sapere dall’Asl Bari- all’interno del più vasto e articolato piano di rafforzamento e ammodernamento delle apparecchiature diagnostiche dell’azienda sanitaria.

“La Tac di Triggiano è oggi tra le più performanti dell’intera Asl”, commenta il dottor Michele Tricarico, direttore del dipartimento di Radiodiagnostica della Asl Bari e da un anno anche direttore della Radiologia del Di Venere.

“Altre due Tac 128 slices -sottolinea- saranno installate nei prossimi mesi nell’ospedale di Monopoli e nell’ex Cto di Bari, componendo un quadro di apparecchiature e tecnologie modernissime”. Rinnovi di apparecchiature che comportano interventi strutturali e impiantistici ma senza intaccare la normale attività, “garantita con le apparecchiature già in uso”, come ricorda il dottor Paolo Comes, che dirige la Radiologia al “San Giacomo”, dove si è al lavoro per accogliere già a inizio novembre la nuova Tac 128. Strumenti avanzati, che permettono di migliorare la qualità e l’accuratezza delle diagnosi: “Le 128 slices -spiega Tricarico- possono eseguire esami con un maggiore livello di dettaglio e sono in grado di analizzare, ad esempio, le coronarie, continuando a garantire nello stesso tempo, ma a un livello più elevato, esami importanti come l’angiotac e lo studio della perfusione cerebrale”.

Promo