Mafia, guerra tra clan e omicidi a Bari. 23 condanne e 2 assoluzioni

82 Visite

Ventitré condanne e due assoluzioni al termine del processo di primo grado, celebrato con rito abbreviato, scaturito dall’inchiesta della Dda di Bari sulla guerra tra clan di stampo mafioso nel capoluogo pugliese, nella primavera del 2017 per il controllo del traffico di droga. Guerra macchiata dal sangue di 2 omicidi. Il gup del tribunale barese ha inflitto pene comprese fra 30 anni e 2 anni e 8 mesi.

Fra i capi d’imputazione, l’omicidio di Giuseppe Gelao il 6 marzo 2017 e quello di Nicola De Santis, freddato per vendetta il 12 aprile 2017. Per l’omicidio Gelao sono stati condannati a 30 anni Davide Monti e Giuseppe Signorile (un terzo imputato è sotto processo ordinario), mentre per l’omicidio di De Santis 9 anni e 4 mesi sono stati inflitti al collaboratore di giustizia, Domenico Milella, ex affiliato al clan Palermiti. Milella ha ottenuto il riconoscimento dell’attenuante della collaborazione.

Le motivazioni saranno depositate fra 90 giorni. Il gup ha dichiarato sospeso il termine di durata della custodia cautelare durante la pendenza del tempo per il deposito delle motivazioni.

Promo