Scuola, a Bari studenti in piazza contro doppi turni

62 Visite

“Siamo stati dimenticati per quasi due anni e ora ci ritroviamo con più problemi”. “Non ci va di tornare a casa troppo tardi, iniziare a studiare alle 17 significa non avere più la possibilità di fare sport oppure di dedicarci a qualche hobby”. Sono le motivazioni del migliaio di studenti che stamattina è sceso in strada a Bari per protestare contro gli orari di ingresso e uscita da scuola decisi dal documento operativo firmato dal prefetto Antonia Bellomo.

Secondo quanto deciso il 75% studenti che frequentano le scuole secondarie di secondo grado di Bari e provincia entrano alle 8 mentre il restante 25% alle 9:40. La conseguenza è rientrare a casa più tardi. Al Prefetto chiedono il turno unico e lo hanno scritto anche sui cartelli che hanno sventolato davanti alla sede del governo. In strada con loro anche i genitori “alle prese con figli che hanno orari diversi e con il lavoro”, spiega una mamma.

“I ragazzi non hanno così la possibilità di fare altro”, le fa eco un’altra mamma. In piazza hanno chiesto un incontro al prefetto.

Promo