L’ex commissario straordinario dell’Ilva Enrico Laghi ha risposto alle domande del gip di Potenza

61 Visite

È durato circa un’ora e mezza l’interrogatorio di garanzia dell’ex commissario straordinario dell’Ilva di Taranto, Enrico Laghi, agli arresti domiciliari dallo scorso 27 settembre nell’ambito di un’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Potenza.

Stamani, Laghi -che è accusato di corruzione in atti giudiziari in concorso con altre persone- è arrivato nel Palazzo di giustizia del capoluogo lucano, accompagnato dall’avvocato Mario Zanchetti. Secondo quanto si è appreso, l’ex commissario dell’Ilva ha risposto alle domande del gip Antonello Amodeo.

All’interrogatorio di garanzia erano presenti anche il Procuratore della Repubblica di Potenza, Francesco Curcio, e i pm Anna Gloria Piccininni e Giuseppe Borriello. Al termine dell’interrogatorio, l’avvocato Zanchetti non ha rilasciato dichiarazioni ai giornalisti.

Promo