Bif&st, premiati come migliori registi Vincent Le Port e Viviana Calò

69 Visite

A Vincent Le Port, per il film francese “Bruno Reidal”, viene conferito il premio Bif&st international per la miglior regia. Il premio Ettore Scola per la migliore regista tra i film italiani in concorso è stato assegnato a Viviana Calò per “Querido Fidel”. Lo hanno deciso le due giurie del Bif&st, il Bari international film festival, che si è chiuso ieri.

La giuria della sezione Panorama internazionale, presieduta dal regista Roberto Faenza, ha conferito anche il premio per la miglior attrice protagonista a Charlotte Rampling per il film “Juniper” di Matthew Saville (Nuova Zelanda), miglior attore protagonista a Timothy Spall per il film “The last bus” du Gillies MacKinnon (Gran Bretagna) e una menzione speciale alla regista Nine Antico per il film “Playlist” (Francia).

La giuria del pubblico della sezione competitiva ‘ItaliaFilmFest’, presieduta dalla giornalista Antonella Matranga, ha conferito, inoltre, il premio Mariangela Melato per la migliore attrice protagonista a Lucia Sardo per il film “Sulla giostra” di Giorgia Cecere, e il premio Gabriele Ferzetti per il miglior attore protagonista a Gianfelice Imparato per “Querido Fidel”. Infine, è stato conferito anche il premio Federico Fellini per l’eccellenza cinematografica all’attrice Micaela Ramazzotti dalla presidente del Bif&st Margarethe von Trotta.

Promo