Maricoltura, il sindaco di Taranto: “Insediamo tavolo permanente per rilancio”

63 Visite

“Insediamo un tavolo permanente per i bisogni e il definitivo rilancio della maricoltura, ora facciano tutti la propria parte”. Lo sottolinea in una nota il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci che insieme all’assessore allo Sviluppo economico Fabrizio Manzulli, ha terminato un ciclo di incontri con le associazioni datoriali e le organizzazioni sindacali dei settori della mitilicoltura e della pesca, volto a fare un punto condiviso delle criticità che ancora gravano sul comparto.

L’amministrazione comunale, viene precisato, ha raccolto “l’allarme e i suggerimenti di Confcommercio, Agci Agrital, Confcooperative, Legacoop, Agripesca, Unci Agroalimentare, Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Pesca, che hanno evidenziato l’urgenza della ripresa delle attività di bonifica del primo seno del Mar Piccolo, l’esigenza di accrescere le aree disponibili in Mar Grande, insieme alla definizione di un cronoprogramma degli interventi riferibili alla realizzazione dei punti certificati di sbarco”.

Melucci rimarca “l’imprescindibilità di una revisione del quadro dei vigenti provvedimenti discesi dall’ordinanza del presidente della Giunta della Regione Puglia n. 532 del 1 settembre 2018, che dispongono la migrazione dei mitili in un periodo dell’anno ormai non consono dal punto di vista bioclimatico, con effetti che peggiorano di anno in anno in relazione a quantità e qualità delle coltivazioni. Il tutto -conclude- in uno scenario nel quale è auspicabile che i controlli e le sanzioni nei confronti di operatori abusivi siano presto rafforzati”.

Promo