Università, a Lecce avviata raccolta fondi per progetto Unicore in favore di studenti rifugiati

134 Visite

Università del Salento e Lions Club LECCE Santa Croce hanno avviato una raccolta fondi a favore del progetto ‘Unicore – Corridoi universitari per studenti rifugiati’. L’obiettivo è il finanziamento di borse di studio nell’ambito del progetto che punta a consolidare e rafforzare un modello di ingresso regolare e sicuro in Italia per studenti a cui è stato concesso lo status di rifugiati.

“Lo slogan scelto è studiare è un diritto di tutti”, sottolinea Rosita D’Amora, delegata del rettore all’internazionalizzazione ricordando che l’Ateneo salentino ha “accolto un primo studente che ha iniziato il suo percorso di studi magistrale in Ingegneria gestionale e con iniziative come questa speriamo di ampliare il numero delle opportunità offerte”.

“L’integrazione è un processo sociale partecipato. Le responsabilità ricadono in egual misura su migranti, comunità di accoglienza, autorità e istituzioni pubbliche, parti sociali ed economiche, organizzazioni della società civile, privati -evidenzia Eliana Augusti, responsabile di Ateneo del progetto- Un impegno attivo da parte di tutti è quindi essenziale per ottenere un’integrazione sostenibile e di successo”.

Andrea Pecoraro, protection associate e referente nazionale per Unhcr di Unicore sottolinea che “grazie al progetto, 45 studenti rifugiati provenienti da Eritrea, Somalia, Sudan, Sud Sudan e Repubblica Democratica del Congo potranno proseguire il loro percorso accademico in 23 università italiane”.

“Si tratta di un’iniziativa che ha il merito straordinario di portare al centro dell’attenzione il diritto all’istruzione, fondamento essenziale del vivere civile, la democrazia e lo sviluppo economico”, conclude Flavia Pankiewicz, governatrice del Distretto Lions 108AB Puglia.

Promo