A Cerignola problemi nello scrutinio elettorale, gli atti di 2 sezioni mandati all’ufficio centrale

267 Visite

Amministrative: a Cerignola atti 2 sezioni mandati a ufficio centrale elettorale Cerignola (Foggia), 6 ott. (LaPresse) – Problemi nello scrutinio di 2 sezioni elettorali sul totale di 50 a Cerignola, l’unico comune della provincia di Foggia in cui si è tornati al voto dopo lo scioglimento per infiltrazioni mafiose avvenuto il 10 ottobre 2019.

Sul sito internet Eligendo, a cura del Dait, il Dipartimento per gli affari interni e territoriali del ministero dell’Interno-servizi informatici elettorali, contabilità e contratti, lo spoglio è fermo da ieri alle 10,26 a 48 sezioni su 50 ed è comparso il seguente messaggio: “Gli atti delle sezioni mancanti del comune di Cerignola sono stati inviati all’ufficio centrale per il completamento delle operazioni”.

Stando ai dati dello spoglio, al ballottaggio andranno l’ex sindaco Francesco Metta e Francesco Bonito, magistrato in pensione, sostenuto da Pd e Cinque Stelle, rispettivamente al 29,77 % e al 23,33%.

Metta è stato dichiarato non presentabile dalla Corte d’Appello di Bari il primo giugno scorso essendo stato sindaco quando è avvenuto lo scioglimento del comune per infiltrazioni mafiose. E ha anticipato ricorso in Cassazione.

Promo