Covid, aiuti per 774 imprese del turismo e della cultura in Puglia

84 Visite

Si sono chiusi il 30 settembre scorso i termini per la presentazione delle domande per accedere alle sovvenzioni degli avvisi pubblici “Custodiamo il Turismo 2.0”, con dotazione di 25 milioni 900 mila euro, e “Custodiamo la Cultura 2.0”, con dotazione di 6 milioni di euro, per un totale pari a 31,9 milioni euro.

Sono 2.113 le piccole e medie imprese delle filiere turismo e cultura che hanno richiesto l’aiuto per far fronte alle perdite di fatturato subite a causa della crisi sanitaria e socio-economica ingenerata dalla pandemia Covid. Lo comunica l’Agenzia regionale Pugliapromozione. Dal 21 luglio al 30 settembre 2021 sono pervenute 1.476 istanze da parte di imprese del turismo e 637 da parte di imprese della cultura, per un totale richiesto di 59,9 milioni di euro.

La percentuale di ammissibilità delle istanze si attesta intorno all’80%. Sulla base della dotazione finanziaria disponibile, potranno essere erogati sostegni a circa 774 imprese, pari al 40% per cento delle istanze ammissibili.

La perdita media di fatturato relativa al periodo coperto dal bando (ottobre-gennaio 2019/2020 e 2020/2021) è stata di circa 50mila euro per le imprese della Cultura e 125mila euro per quelle turistiche, pari a – 60%. Bari è la provincia dalla quale è giunto il più elevato numero di richieste (635 per il Turismo e 253 per la Cultura), seguono Lecce (295 turismo e 137 cultura) e Foggia (195 turismo e 75 cultura).

Promo