Brindisi, ex parroco accusato di revenge porn chiede patteggiamento

201 Visite

Ha chiesto di patteggiare la pena a un anno e sei mesi, l’ex parroco della provincia di Brindisi, accusato di revenge porn, per aver diffuso sui social diverse foto della donna con cui aveva avuto una relazione.

L’istanza di applicazione della pena è stata presentata questa mattina dal difensore, il penalista Franz Pesare, in occasione dell’udienza preliminare davanti al gup del tribunale di Brindisi. Il gup si è riservato di decidere.

Il pubblico ministero della procura di Brindisi, Gualberto Buccarelli, aveva chiesto il rinvio a giudizio dell’ex prete, nel frattempo spogliato dell’abito talare dopo la pronuncia della congregazione per il clero in Vaticano, a conclusione delle indagini partite dalla denuncia della donna, rappresentata dall’avvocato Daniele Galoppa del foro di Taranto.

Promo