Il ministro Giovannini: “L’alta velocità Napoli-Bari sarà completata a fine 2023”

89 Visite

“Abbiamo in tre mesi quasi concluso questa fase di trasferimento” agli enti attuatori delle opere pubbliche dei progetti infrastrutturali legati allo sviluppo del paese e all’attuazione del Pnrr “ora partono i progetti” che in parte sono già avviati, come l’alta velocità nella tratta Napoli-Bari che “a fine 2023 vedrà la fine dei lavori, ma è chiaro che poi ci saranno una serie di test” da realizzare.

Altri progetti sull’AV, come la Salerno-Reggio Calabria stanno partendo: “non la realizzeremo tutta entro il 2026, ma alcuni lotti”. Lo ha detto il ministro per le Infrastrutture e la mobilità sostenibili, Enrico Giovannini durante la trasmissione ‘Sabato anch’io’ su Rai Radio 1.

“Certamente -ha aggiunto relativamente alla manutenzione e sicurezza della rete autostradale italiana- c’è stato un salto di qualità nelle regole e nei lavori di attuazione per il rispetto di queste regole, ma questa fase di messa in sicurezza durerà alcuni anni, non si risolve in qualche mese, stiamo facendola nel modo più coordinato possibile” del resto è un problema che riguarda un po’ tutta l’Europa dove gran parte delle reti sono state costruite nel secondo dopoguerra ed “hanno bisogno di fortissimi investimenti”.

Promo