Carmiano comune che fu sciolto per mafia ma il Sindaco di allora si ricandida alle elezioni del 7 novembre

87 Visite

Nel dicembre 2019 il Comune di Carmiano da lui guidato venne sciolto per mafia, oggi il sindaco commissariato Giancarlo Mazzotta ha ufficializzato che si ricandidera’ alle elezioni amministrative fissate per il prossimo 7 novembre. Mazzotta concorrerà con la sua lista “RitorniAmo Insieme” contro Gianni Erroi, all’epoca dei fatti componente della giunta, in campo oggi con la lista “La Matita-partecipiAmo”. Si tratta in entrambi i casi di liste civiche presentate oggi allo scadere dei termini.

Nel pomeriggio di venerdì 8 ottobre, la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, ha consegnato a due associazioni un immobile confiscato alla mafia durante l’inchiesta della DDa di Lecce che ha portato allo scioglimento del consiglio comunale. A carico di Mazzotta è in pendenza un procedimento di incandidabilità davanti al Tribunale civile di Lecce , richiesto dal Ministero dell’Interno contestualmente al decreto di scioglimento dell’assise. Il 7 novembre è il turno autunnale di elezioni amministrative nei comuni delle regioni a statuto ordinario sciolti per fenomeni di condizionamento e infiltrazione di tipo mafioso.

Promo