Amiu Puglia: “Quasi tutti i dipendenti vaccinati contro il Covid, servizio igiene urbana di Bari e Foggia non a rischio”

118 Visite

“Dai numeri che ci stanno fornendo i preposti non avremo problemi: la maggior parte, se non la quasi totalità, dei dipendenti è vaccinata. Dovremmo avere numeri di non vaccinati molto poco importanti, certo non tali da mettere in crisi o far temere per la tenuta del servizio”. Lo dice Sabino Persichella, presidente di Amiu Spa Puglia, la società pubblica che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti a Bari e Foggia in vista dell’entrata in vigore dell’obbligo del green pass da venerdì 15 ottobre e della copertura delle vaccinazioni tra i dipendenti.

“Abbiamo fatto un processo molto accurato di vaccinazione – spiega – dando tutte le opportunità ai dipendenti di poterle effettuare, per chi volesse, anche nostro tramite con un rapporto tra Comune, Asl e azienda. Con gli Rspp (responsabili del Servizio prevenzione e protezione ndr) abbiamo fatto una attività di grande sensibilizzazione interna all’azienda”, prosegue Persichella.

“I frutti si stanno vedendo. Sempre in un rapporto di dialogo con i sindacati, Rspp e Rls, è chiaro che si riescono a raggiungere i risultati. In questo caso il risultato di non correre rischi, almeno sulla base quello che dicono i preposti ma dovrebbe essere tutto confermato. A Foggia la situazione è la stessa di Bari, quasi tutti vaccinati”. In tutto i dipendenti dell’azienda a Bari sono quasi 800, a Foggia tra i 250 e i 300.

Promo