Basket, Brindisi corsara a Tortona. In classifica serie A a punteggio pieno solo Virtus e Milano

47 Visite

Dopo tre giornate di regular season di Serie A di basket è già duello in testa alla classifica tra le due finaliste della passata stagione, le uniche a punteggio pieno.

Grande prova di forza della Virtus Bologna sull’ostico campo dell’Umana Reyer Venezia, battuta 84-65. Il quintetto di De Raffaele si illude dopo il primo quarto portato a casa per 28-23, ma poi segna solo 37 punti nei restanti tre periodi. Merito della grande difesa delle V Nere, che portano quattro giocatori in doppia cifra e con Sampson top scorer (17). L’Olimpia Milano soffre nel derby contro Varese ma a Masnago passa per 82-79 e tiene il passo, senza Delaney e Hines ma con un monumentale Melli, autore di 14 punti e 9 rimbalzi. Ed è proprio la difesa a regalare alla squadra di coach Messina un successo importante dopo un passaggio a vuoto nel secondo quarto, con un parziale di 10-0 in favore di Varese: Gentile è l’ultimo a mollare, segna la tripla del -3 ma non quella del possibile supplementare.

Sorride Brindisi, corsara al PalaFerraris contro il Derthona Tortona per 78-87. I pugliesi, trascinati da Perkins (career high in Serie A con 26 punti, 8 rimbalzi e 4 assist), regalano la vittoria numero 61 a coach Vitucci, il più vincente nella storia del club.

Non delude mai, in termini di emozioni, Sassari-Reggiana.Serve un overtime alla Dinamo, presa per mano dai 22 punti di Clemmons, per avere la meglio sul 96-93. Prima vittoria per la Gevi Napoli davanti al proprio pubblico al PalaBarbuto, superata la NutriBullet Treviso per 82-70: il quintetto di Sacripanti cambia marcia nel secondo quarto (21-12) e gestisce sino all’ultima sirena. Primo squillo anche per Trento, che piega Cremona per 84-68 alla BLM Group Arena in un match equilibrato fino al termine del terzo quarto. Poi, negli ultimi 10′, la Dolomiti Energia piazza un 21-7 che non lascia scampo ai lombardi.

Si sblocca la Fortitudo, ossigeno per coach Martino con il convincente successo per 87-66 su Pesaro: brilla Robin Benzing, in campo per 36 minuti e autore di 23 punti. L’unica squadra a secco fin qui, dunque, resta Brescia: la Germani vende cara la pelle ma è l’Allianz Trieste a conquistare il match per 80-72 con un super Adrian Banks da 25 punti.

Promo