Scuola, nei Comuni del barese dal 3 novembre si torna all’ingresso unico

178 Visite

A partire dal 3 novembre nelle scuole superiori dell’area metropolitana di Bari si tornerà al turno unico di ingresso. Lo ha deciso la Prefettura di Bari a seguito del monitoraggio degli ultimi 10 giorni e accogliendo così la richiesta del mondo della scuola, che “ritiene che soltanto con l’orario unico si possa raggiungere la migliore offerta di formazione per i ragazzi”.

La decisione è stata assunta durante la riunione del tavolo con le società di trasporto, l’ufficio scolastico, Comune, Città metropolitana, Regione e Asl, dopo le proteste contro i doppi turni di ingresso (il 75% alle 8 e il 25% alle 9.40). “Considerato che i dati dei contagi si mantengono in un range abbastanza contenuto e che la campagna vaccinale ha raggiunto nel nostro territorio percentuali elevate, -ha spiegato la prefetta Antonella Bellomo- proveremo ad andare incontro a questa esigenza espressa dal mondo della scuola e pensare ad un orario unico”.

Stando ai dati forniti dalla Asl, attualmente le classi in quarantena sono 6, 4 in scuole superiori e 2 elementari. Per tornare al turno unico, occorrerà “spostare l’implementazione dei mezzi che avevamo al secondo turno sulla fascia oraria del primo turno -ha detto la prefetta- . Naturalmente tutto questo comporterà che i mezzi saranno pieni all’80% e quindi occorrerà più che mai osservare le norme di cautela, salire sul mezzo con la mascherina e mantenerla per tutto il percorso. Per dare tempo alle imprese di organizzarsi, il nuovo regime decorrera’ dal 3 novembre” e poi “faremo un periodo di attento monitoraggio”. “La Regione accoglie questa decisione – commenta l’assessora ai Trasporti Anita Maurodinoia – e ci attiveremo per offrire un servizio in efficienza ma soprattutto in sicurezza”.

Promo