Aeroporto di Grottaglie, annullata la gara d’appalto per il collegamento alla strada statale 7

366 Visite

La Quinta Sezione del Consiglio di Stato (presidente Luciano Barra Caracciolo, estensore Giorgio Manca) ha confermato l’annullamento dell’aggiudicazione dell’appalto di 12 milioni di euro indetto dalla Provincia di Taranto per l’esecuzione dei lavori di collegamento della ‘strada statale 7’ con l’aeroporto di Grottaglie (Taranto), finanziati interamente dalla Regione Puglia nell’ambito del Patto per lo Sviluppo 2014/2020.

Il Giudice d’appello ha condiviso le tesi della società Pype Lyne di Pisticci (Matera), difesa dall’avvocato Luigi Quinto, che aveva impugnato al Tar l’esito della gara, aggiudicata ad un raggruppamento di imprese con capogruppo la società Eurocogen di Potenza.

Il legale spiega che “la società Pype Lyne aveva presentato la migliore offerta, sia in termini economici sia in termini qualitativi, ma era stata esclusa, una prima volta, all’esito del procedimento di verifica dell’anomalia dell’offerta per aver formulato una soluzione progettuale giudicata non congrua dall’amministrazione. Da qui la proposizione di un primo ricorso. Con sentenza dello scorso gennaio il Tar aveva giudicato illegittima l’esclusione, rilevando la violazione del principio del contraddittorio”.

La società Eurocogen aveva proposto ricorso al Consiglio di Stato, chiedendo la sospensione della sentenza di primo grado, ma l’appello cautelare è stato rigettato. Il termine di scadenza del finanziamento dell’opera è fissato al 31 dicembre 2021.

Promo