Covid, anche la Asl Bat sospende i dipendenti non vaccinati. A casa 21 lavoratori

168 Visite

L’Asl Barletta-Andria-Trani ha sospeso 21 dipendenti non vaccinati contro il Covid. Il provvedimento prevede la privazione della retribuzione e di qualunque altro compenso o emolumento, fino all’assolvimento dell’obbligo vaccinale o, in mancanza, fino al 31 dicembre.

“È un atto dovuto che arriva a conclusione di un lavoro meticoloso fatto dalla commissione aziendale -dice Alessandro Delle Donne, commissario straordinario dell’azienda sanitaria della BAT- nella nostra Asl i dipendenti sono in totale quasi quattromila e abbiamo avuto risultati soddisfacenti di copertura vaccinale con risvolti da subito molto positivi sul contenimento della diffusione della pandemia all’interno delle nostre strutture”.

“In questo momento -conclude- è in corso anche la somministrazione della terza dose: abbiamo cominciato dagli operatori in servizio a Bisceglie dove sono presenti pazienti positivi al Covid e subito dopo procederemo con ordine su tutti gli altri presidi sia ospedalieri che territoriali”.

Promo