Lasciava certificazioni della Camera di Commercio e tratteneva i diritti di segreteria, arrestato per peculato operatore Cna di San Nicandro Garganico

252 Visite

Un 62enne di San Nicandro Garganico (Foggia) è finito agli arresti domiciliari per peculato. L’uomo è un operatore di registrazione della Confederazione nazionale dell’artigianato di Foggia e si occupa del rilascio delle abilitazioni e dei certificati per i servizi digitali della Camera di Commercio di Foggia.

Secondo i finanzieri, dal 2016 al 2019 avrebbe riconosciuto a decine di richiedenti abilitazioni e certificati digitali per l’accesso al sistema dei servizi digitali della pubblica amministrazione trattenendo “senza titolo” i diritti di segreteria relativi alle procedure di identificazione dell’utente e di generazione della firma digitale nonché le somme riscosse in contanti a fronte del rilascio all’utenza dei dispositivi digitali. Somme di cui si è appropriato indebitamente, senza mai riversarle nelle casse della Confederazione di Foggia, come invece avrebbe dovuto fare.

Inoltre, in fase di rendicontazione avrebbe presentato bollettini di versamento in conto corrente postale compilati ma mai eseguiti allo sportello. Al 62enne sono stati sequestrati beni mobili e immobili per 63mila euro somma che equivale al danno arrecato alle casse della Camera di Commercio di Foggia.

Promo