Pane di Altamura, sabato 16 ottobre giornata di eventi per il World Bread Day

152 Visite

Oltre i confini pugliesi, Altamura è rinomata per la produzione del pane, prodotto territoriale che vanta una storia lunghissima. Ottenuto dall’impiego di semole rimacinate di varietà di grano duro coltivato nei territori dei comuni della Murgia, dal 2003 è stato riconosciuto come primo prodotto da forno con denominazione DOP.

Secondo la tradizione, veniva impastato in casa e successivamente portato a cuocere nei forni pubblici. Ogni pagnotta era marchiata dal fornaio con le iniziali di ciascuna famiglia, impresse su un timbro di ferro prima della cottura.

Prodotto ancora oggi seguendo l’antica ricetta tramandata di generazione in generazione da contadini e pastori, è stato dimostrato da studi recenti che il pane più apprezzato in Italia è quello di Altamura. Riconoscimento questo che premia non solo il lavoro di fornai ma anche degli altri componenti dell’intera filiera, coltivatori di grano duro e molitori.

In occasione del World Bread Day, il Consorzio di Tutela e Valorizzazione del Pane di Altamura DOP ha organizzato una giornata dedicata al prodotto che da centinaia di anni contribuisce a mantenere elevato il livello del food italiano nel mondo.

L’evento le origini del pane si terrà sabato 16 ottobre con l’obiettivo di celebrare e raccontare la storia di un prodotto dalla caratteristiche uniche. Ad arricchire la giornata, convegni, laboratori e degustazioni con la partecipazione di alcuni prodotti dell’eccellenza italiana nel mondo tra cui il Prosciutto di Parma, il Parmigiano Reggiano, formaggio Asiago, la Burrata di Andria, olio Dauno, cipolla di Margherita di Savoia e Lenticchia di Altamura.

Gli eventi avranno luogo in due location adiacenti al centro storico di Altamura: l’ex monastero del Soccorso (Piazza della Resistenza 5) e l’atrio del liceo Cagnazzi (Piazza Zanardelli 30).

La giornata si avvale del patrocinio di: Regione Puglia, Città Metropolitana di Bari, Comune di Altamura, Diocesi di Altamura-Gravina in Puglia-Acquaviva delle Fonti, Parco Nazionale dell’Alta Murgia, Gal Terre di Murgia e Archivio Biblioteca Museo Civico.

 

Promo