Corruzione, due militari dell’Aeronautica in servizio a Bari al centro di un’inchiesta sull’esproprio di terreni per la base Nato a Sigonella

147 Visite

Nell’ambito di attività di indagine coordinate dalla Procura di Catania e la Guardia di Finanza hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip nei confronti di Matteo Mazzamurro e Giuseppe Laera, rispettivamente tenente colonnello e luogotenente dell’Aeronautica militare terzo Reparto Genio di Bari.

I due militari sono indagati per istigazione alla corruzione nell’ambito della procedura di esproprio per pubblica utilità di terreni privati per l’ampliamento a finanziamento Nato della base aerea di Sigonella. Nel dettaglio, le indagini svolte dalle unità specializzate anticorruzione del Nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di finanza di Catania, hanno preso spunto dalla denuncia di un collaboratore di una delle società proprietarie dei terreni nell’area oggetto di esproprio.

Promo