All’Ospedale pediatrico di Bari nuovo macchinario per cura malattie renali bimbi

148 Visite

È stato un bambino di 4 anni, in cura nel reparto di Nefrologia e dialisi pediatrica del Giovanni XXIII, il paziente più piccolo ad essere sottoposto al trattamento di “Ldl aferesi” attraverso i nuovi macchinari acquistati dal Policlinico di Bari.

Grazie all’avanzata strumentazione, un macchinario automatizzato che garantisce una maggiore sicurezza e un’applicazione del trattamento anche a bambini molto piccoli, è stato possibile avviare sul piccolo la terapia, che viene eseguita solo in altri due centri in Italia e che potrebbe evitare al paziente la dialisi. La Ldl aferesi è una procedura terapeutica di depurazione extracorporea utile in varie patologie renali ed extrarenali. Con la nuova strumentazione è possibile curare, ad esempio, la sindrome nefrosica, una malattia dei reni.

Su richiesta del team medico della Nefrologia e dialisi Pediatrica, diretta dal dottor Mario Giordano, il Policlinico ha acquisito la più avanzata strumentazione necessaria per poter praticare questo trattamento su pazienti particolarmente critici.

Promo