Condannati per mafia percepivano reddito di cittadinanza, 109 denunce e sequestri a Bari e nella Bat

232 Visite

I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari, a conclusione di indagini sulla regolarità della percezione del ‘reddito di cittadinanza’, hanno denunciato alle Autorità Giudiziarie inquirenti di Bari e Trani complessivamente 109 persone, in quanto avrebbero incamerato tale beneficio economico illecitamente per un ammontare complessivo di oltre 900 mila euro.

È stato già disposto il sequestro di consistenti disponibilità finanziarie, provento del reato, nonché delle ‘carte postamat Rdc’ utilizzate dagli indagati per il prelevamento del sussidio. L’operazione, denominata ‘Veritas’, rappresenta l’epilogo di approfondimenti investigativi svolti dalle Fiamme Gialle baresi a tutela della spesa pubblica nazionale.

In particolare, per definire i target da sottoporre a controllo, si è proceduto a individuare le persone gravate da una sentenza di condanna definitiva per il reato di associazione di tipo mafioso o per altre gravi fattispecie delittuose aggravate dal ‘metodo’ e/o dalla ‘finalità’ mafiosi. I dati sono stati incrociati con quelli in possesso della Guardia di Finanza, facendo emergere 109 residenti nella Città Metropolitana di Bari e nella provincia Bat da sottoporre ad accertamenti.

Promo