Mar Piccolo, un consorzio gestirà il parco naturale regionale

126 Visite

Si è tenuta al Municipio di Taranto una riunione per fare il punto sull’iter amministrativo per la costituzione dell’ente consortile che gestirà il parco naturale regionale Mar Piccolo, cui hanno partecipato il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, l’assessore all’Ambiente Paolo Castronovi, l’assessore all’Urbanistica Emanuele Di Todaro, il direttore della riserva naturale regionale “Palude la Vela” Marco Dadamo, i dirigenti Alessandro De Roma (Ambiente) e Cosimo Netti (Urbanistica).

La Regione Puglia ha affidato al Comune di Taranto l’incarico di far nascere il consorzio che gestirà il parco, la cui perimetrazione comprende l’area terrestre in cui sono presenti valori naturalistici, ambientali e paesaggistici e l’area di mare dei due seni del bacino del Mar Piccolo. Una perimetrazione molto estesa, dove sono presenti importanti connessioni ecologiche fra il bacino del Mar Piccolo e l’invaso Pappadai.

L’obiettivo, è stato spiegato, è di “migliorare le condizioni umane ed economiche, promuovere e riqualificare le attività economiche della pesca e dell’allevamento dei mitili, migliorare le condizioni ambientali, naturalistiche, paesaggistiche ed idrogeologiche del Mar Piccolo, salvaguardare e valorizzare i beni storico-architettonici nonche’ il patrimonio antropologico ed archeologico, le attività produttive della pesca, dell’agricoltura e dell’artigianato tradizionale”.

Promo