Scoperte due serre per coltivazione di marijuana ad Acquaviva, in manette due persone di Gioia del Colle e di Cassano Murge

306 Visite

Due arresti per coltivazione di piante di marijuana, destinate allo spaccio, in due serre artigianali ad Acquaviva delle fonti (Bari). In carcere sono finiti un 38enne di Gioia del Colle (Bari), già noto alle forze dell’ordine, e un 32enne incensurato di Cassano Murge (Bari).

Sono stati sorpresi dai carabinieri della stazione di Acquaviva delle fonti e del nucleo operativo e radiomobile di Gioia del Colle e sono stati condotti nella casa circondariale di Lecce.

Le serre erano state realizzate usando teli di plastica, umidificatori, stufe e lampade per favorire la infiorescenza delle piante, alcune delle quali avevano raggiunto un metro di altezza. Piante e attrezzature sono state poste sotto sequestro.

Promo