Fragagnano, pregiudicato arrestato per rapina aggravata nei confronti della convivente

172 Visite

Dopo una giornata di ricerche dispiegate in tutta l’area territoriale dell’hinterland di Taranto, gli agenti della Stazione Carabinieri di Fragagnano hanno rintracciato nella serata del 22 ottobre Adaou Mustaph, pregiudicato di 56 anni, residente da svariati anni nel comune jonico, procedendo al fermo di indiziato di delitto per il reato di rapina aggravata.

L’uomo di nazionalità nordafricana si è reso responsabile di un grave gesto nella mattinata, agendo con violenza nei confronti della convivente allo scopo di impossessarsi dolosamente del proprio telefono cellulare, della carta del reddito di cittadinanza, di una tessera postepay e di 50 euro in contanti. La compagna di Adaou Mustaph, vittima dell’abuso e della tracotanza del 56enne, si è vista costretta a fuggire dall’ambiente domestico malsano e a chiedere aiuto ad un parente, rifugiandosi nella sua abitazione per sottrarsi alla furia cieca del convivente marocchino.

Appropriatosi dei beni personali della compagna, Adaou Mustaph si era reso irreperibile, sino alla tarda serata quando i carabinieri lo hanno rintracciato nello stesso comune di Fragagnano mentre girovagava per le strade del centro cittadino, ordinando lo stato di fermo del reo.

Proceduto all’identificazione del pregiudicato marocchino, i militari lo hanno immediatamente condotto presso la Stazione Carabinieri di Fragagnano per espletare ulteriori formalità di rito, sottoponendolo alla misura precautelare di fermo per rapina aggravata emessa dal p.m. di turno della Procura della Repubblica di Taranto, disponendone la custodia presso la locale Casa Circondariale.

Promo