Centrale della droga ad un Coffee Shop del rione San Bernardino di San Severo, ramificazioni in Molise e Abruzzo. Arrestate 9 persone

197 Visite

Avevano creato un business della droga che aveva nel rione San Bernardino a San Severo (Foggia) il quartier generale. Ne sono convinti gli agenti della questura di Foggia che hanno eseguito nove misure cautelari a carico di altrettante persone accusate, a vario titolo, di detenzione a fini di spaccio di droga, detenzione e porto di arma clandestina e ricettazione.

Le indagini sono iniziate nell’autunno scorso quando nel quartiere era stato notato un continuo andirivieni anche di persone provenienti da Molise e Abruzzo. Gli accertamenti hanno evidenziato che gli acquirenti contattavano telefonicamente gli spacciatori e poi li raggiungevano per prendere lo stupefacente indicato, nelle telefonate con linguaggio criptato. La consegna avveniva in luoghi isolati oppure la droga era nascosta in intercapedini o tettoie da dove poi veniva recuperata.

Tra gli arrestati ci sono quattro persone di Molise e Abruzzo che erano soliti comprare ingenti quantità di eroina e cocaina che poi veniva rivenduta nei paesi di residenza. L’operazione, coordinata dalla procura di Foggia, è stata denominata “Coffee shop” perché c’era un locale in cui gli acquirenti compravano la droga è in cui si fermavano per testarne la qualità. Sono stati sequestrati, nel corso del blitz, sei chili tra cocaina ed eroina, alcuni chili di marijuana e hashish e un arsenale di armi fra cui due pistole, munizioni e un kalashnikov.

Promo