Migranti, fermato presunto scafista iraniano a Taranto

132 Visite

Accusato del reato di favoreggiamento di immigrazione clandestina, uno scafista 33enne iraniano è stato fermato dalla Squadra Mobile di Taranto. L’uomo è ritenuto responsabile di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Le indagini della Polizia sono partite dopo l’arrivo presso l’hot spot del porto di Taranto di circa 200 migranti sbarcati alcuni giorni prima a Roccella Jonica, in Calabria, a bordo di una nave della Guardia Costiera che li aveva soccorsi quando il veliero sul quale erano partiti dalle coste della Turchia era ormai alla deriva. Con l’aiuto dei mediatori culturali, i poliziotti sono riusciti a delineare l’intero tragitto.

Dall’esame delle foto segnaletiche, gli agenti sono anche riusciti ad identificare il capitano dell’imbarcazione il quale, in piena notte, aveva abbandonato il natante in mare aperto, salendo a bordo di un veliero. Dopo circa un giorno e mezzo di navigazione alla deriva, l’imbarcazione è stata soccorsa da una nave militare italiana dalla quale i migranti sono poi sbarcati a Rocella Jonica. Il presunto capitano, riconosciuto nelle foto segnaletiche da parte dei migranti, è stato rintracciato anch’egli nell’hot spot di Taranto dove era giunto dopo alcuni giorni.

Promo