Svastica sul portone della sede Cgil a Galantina, individuato il responsabile

231 Visite

Ha ammesso di aver attaccato sul portone della sede della Cgil di Galatina (Lecce) un cartello con la scritta “Violenza e fascismo” su cui con del nastro isolante bianco ha riprodotto una svastica. E per questo è stato denunciato.

Si tratta di un 29enne del posto accusato di apologia del fascismo. L’episodio risale allo scorso 23 settembre. È stato identificato anche grazie ai rilievi della Polizia scientifica. In commissariato ha confessato di essere stato l’autore dell’affissione.

Promo