Vagava senza fissa dimora ma la Polizia scopre che è un latitante internazionale. Arrestato a Taranto macedone di 38 anni

153 Visite

Nella tarda mattinata di ieri la Squadra Mobile della Polizia di Taranto ha fermato per un accertamento un homeless che girovagava per le strade del centro cittadino, dal cui controllo è emerso essere cittadino straniero senza fissa dimora. Prelevatolo coercitivamente, i militari lo hanno condotto presso la sede di via Palatucci per effettuare le ricerche incrociate ai fini del rilevamento di eventuali reati pendenti a suo carico.

Attingendo alle banche dati in loro possesso, gli uomini della Polizia di Stato sono venuti a conoscenza del pregresso criminale in capo all’uomo. Gli accertamenti effettuati, difatti, hanno palesato che il cittadino di nazionalità macedone di 38 anni era destinatario di un ordine di cattura internazionale disposto dal Tribunale di Skopje nel 2019 in merito a reati predatori di cui risulta colpevole al tempo della residenza nel suo Paese.

Il provvedimento emesso dalle autorità giudiziarie macedoni riporta che il ricercato 38enne è accusato del reato di furto in quanto nel novembre del 2017 mentre transitava nei pressi della Stazione degli Autobus “Vero Jumbo” a  Skopje, nella Macedonia del Nord, aveva rubato un telefono cellulare Modello Samsung A5 del valore di circa 400 euro.
Espletate le formalità di rito, l’uomo macedone è stato dichiarato in stato di arresto e tradotto presso il carcere di Taranto.

Promo