Polignano, parcheggi abusivi in aree paesaggistiche protette. Denunciate 4 persone e sequestrate aree di 15.000 metri quadrati

118 Visite

I Finanzieri della Compagnia di Monopoli, nei giorni scorsi, in due distinte operazioni, hanno individuato e sequestrato, nel comune di Polignano a Mare (Ba), aree protette da vincolo paesaggistico, adibite a parcheggio per auto e camper.

Dagli approfondimenti svolti, è emerso che i terreni in questione -per complessivi mq 15.000- rientrano in una zona definita ”di notevole interesse pubblico” sia dal Piano Paesaggistico Territoriale Regionale che dal Piano Regolatore Comunale, per i quali è previsto che qualsiasi opera di trasformazione sia soggetta a stringenti vincoli procedurali ed autorizzativi.

Quattro soggetti – gestori delle aree parcheggio ed esecutori materiali degli interventi – sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Bari per i reati ambientali di ”deturpamento di bellezze naturali”, realizzazione di opere su zone di interesse paesaggistico ed ”inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità”. Secondo l’ipotesi accusatoria, avrebbero provveduto a creare le aree a parcheggio (estirpando la vegetazione, abbattendo i muretti a secco, realizzando strutture per l’illuminazione e piazzole in cemento) non osservando, peraltro, l’ordine notificato dall’Autorità comunale di cessare le attività di trasformazione dei terreni sottoposti a vincolo. L’operazione delle Fiamme Gialle pugliesi è stata eseguita nell’ambito di servizi di vigilanza e di polizia ambientale che hanno come obiettivo primario la salvaguardia dell’integrità e della conservazione del patrimonio paesaggistico italiano.

Promo