Oltre 1 miliardo e mezzo di perdite, l’assemblea degli azionisti della Banca Popolare di Bari da’ il via libera al ripianamento

136 Visite

Via libera dall’Assemblea Straordinaria degli Azionisti della Banca Popolare di Bari (gruppo Mediocredito Centrale) con il 99,9% dei voti favorevoli, alla proposta di ripianare le perdite di oltre 1,5 miliardi (di cui 1,4 miliardi dovute al la precedente gestione dell’amministrazione Straordinaria).

Le perdite, spiega una nota, sono assorbite mediante abbattimento integrale delle riserve disponibili e per la residua parte, pari a 320.943.345 euro a riduzione del capitale sociale, che si attesta pertanto a euro 622.303.241, senza annullamento di azioni.

Sono state altresì approvate le conseguenti modifiche dello statuto sociale, conferendo al Consiglio di Amministrazione, e per esso al suo Presidente e all’Amministratore Delegato ogni potere necessario per l’esecuzione di quanto sopra deliberato. “Si evidenzia, infine, che, dal punto di vista del rispetto degli indicatori prudenziali di vigilanza, la deliberata riduzione del capitale non produce alcun impatto né sui coefficienti patrimoniali né sugli indici di liquidità” aggiunge l’istituto di credit..

L’Assemblea si è tenuta secondo la modalità prevista dalla normativa Covid – 19, con delega esclusiva al rappresentante designato e pertanto l’intervento in Assemblea si è svolto mediante procedura di voto a distanza.

Promo